15 Settembre 2020
Esonero contributi a carico dei datori di lavoro: chi non deve pagare

Anche il settore florovivaistico beneficerà del taglio del costo del lavoro previsto dal ‘decreto Rilancio’. I datori di lavoro potranno non pagare domani 16 settembre i contributi previdenziali per i lavoratori dipendenti a loro carico. Il provvedimento riguarda i settori agricoli più duramente colpiti dall’emergenza covid: le imprese appartenenti alle filiere agrituristiche, apistiche, brassicole (birra), cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole nonché dell'allevamento, dell'ippicoltura, della pesca e dell'acquacoltura e della manutenzione giardini.

“Grazie all’impegno di Coldiretti, le aziende più duramente colpite dall’emergenza covid godranno –spiega Coldiretti Pistoia–dell’esonero per i primi sei mesi del 2020 dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti dai datori di lavoro per effetto delle norme contenute nel DL Rilancio, appena convertito in legge”.

L’art. 222 del Decreto Rilancio, infatti, ha previsto l’esonero dal pagamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro agricolo per il periodo 01/01/2020 – 30/06/2020.

Per poter beneficiare dell’esonero previsto, sarà necessario presentare apposita istanza all’INPS autocertificando l’esercizio di una delle attività coinvolte.

L’INPS una volta accolta la domanda,  provvederà a comunicare gli importi da pagare al netto dell’esonero (ci sarà da pagare solo la quota di contributi Inps a carico dei dipendenti e già trattenuta in busta paga).

In attesa dell’imminente pubblicazione del previsto DPCM applicativo dell’esonero contributivo, con l’identificazione puntuale dei sottosettori (codici ATECO), le aziende che hanno diritto all’esonero potranno non versare i Contributi LAS relativi al Primo Trim. 2020 in scadenza per il 16/09/2020.

Per i Datori di Lavori che esercitano esclusivamente attività non comprese nei suddetti Codici Ateco,  come per esempio Olivicoltura e Orticoltura, resta confermata la scadenza del 16/09/2020 per i LAS del Primo Trimestre 2020.

Gli Uffici Coldiretti sono a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi