30 Luglio 2019
MALTEMPO, VALDELSA. VIGNETI RASI AL SUOLO E DA RIPIANTARE

Pagano dazio al maltempo le imprese agricole della Valdelsa. Tornato il sole si inizia a fare il conto dei danni, che comunque non saranno pochi, in particolare per le aziende vinicole, che già assaporavano un vendemmia strepitosa dal punto di vista qualitativo e quantitativo.
E invece le forti piogge dello scorso fine settimana hanno portato danni sia al raccolto, sia alle strutture, con vigneti letteralmente rasi al suolo dal passaggio dell'acqua. “La stima dei danni è al momento impossibile, visto che ci sono vigneti ancora allagati –spiega Coldiretti Firenze, che con i suoi tecnici sta supportando le aziende per i primi interventi”. Oltre ai vigneti, danni importanti ci sono stati anche alle produzioni orticole ed olivicole.
Acquazzoni e grandine hanno colpito i comuni di Gambassi Terme, Montaione, Castelfiorentino, Certaldo e Montespertoli.
“Particolarmente grave è la situazione a Catigliano, nel comune di Gambassi Terme –spiega Simone Ciampoli, direttore di Coldiretti Firenze- dove i vigneti sono stati allagati e in alcuni casi letteralmente rasi al suolo. Con la seria possibilità che l’intero vigneto sia da ripiantare, in caso di danneggiamento della barbatella, con aumento esponenziale dei costi. Speriamo che il riconoscimento dello stato di calamità dia il giusto supporto alle aziende in tempi brevi”.
“Purtroppo –continua Coldiretti Firenze- al danno si unisce la beffa. Nell’ambito della ricognizione dei danni, Maurizio Bonifazi un produttore agricolo di Gambassi, ha trovato nel suo vigneto grappoli d’uva che, salvati dalla grandinata, sono stati mangiucchiati dai caprioli”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi